• Leonardo, terzo anno di Architettura.
    Al Collegio Universitario Paolo VI ho tutto quello
    che mi serve a un prezzo conveniente.
  • Daniele, terzo anno di Ingegneria Elettronica.
    Ho scelto il Collegio Paolo VI perchè
    in pochi minuti raggiungo la mia facoltà.
  • Federico, primo anno di Ingegneria Matematica.
    Il Collegio Paolo VI mi offre
    tutti i servizi di cui ho bisogno.
  • Gianluca, quarto anno di Ingegneria Chimica.
    Con i tutor del Collegio parlo di tutto
    e mi aiutano a riflettere sul mio percorso formativo.

METODO EDUCATIVO

collegio universitario paolo VI metodo educativo

«Questo sistema si appoggia tutto sopra la ragione,
la religione, e sopra l’amorevolezza»

(don Bosco)

San Giovanni Bosco (1815-1888), con intelligenza, senso pratico e profonda fede in Dio, creò un sistema educativo capace di valorizzare ogni persona e di promuoverne la crescita integrale.


Ponendo il giovane al centro di tutta l'opera formativa e coinvolgendolo in una rete di relazioni positive, il metodo educativo salesiano favorisce la crescita delle potenzialità, nel rispetto della libertà di ciascuno. Fu don Bosco stesso a chiamare il proprio metodo “sistema preventivo”: al giovane viene offerto un ambiente nel quale è incoraggiato a dare il meglio di sé, nel riconoscimento dei propri talenti e dei propri limiti, nel rispetto della libertà altrui e nella ricerca della propria vocazione.

collegio universitario paolo VI metodo educativo

Elementi essenziali del sistema preventivo sono:

  • l'accoglienza incondizionata dell'altro come dono di Dio;
  • la presenza effettiva dell'educatore tra i giovani e la condivisione della loro vita quotidiana;
  • la certezza che «in ogni giovane c'è un punto accessibile al bene» (don Bosco);
  • l'uso costante della «ragione», che significa ragionevolezza delle richieste e delle norme e personalizzazione del rapporto educativo;
  • il riferimento alla «religione», con l'annuncio di Gesù e del suo messaggio di salvezza, attraverso azioni, parole e proposte concrete,
  • il tratto della «amorevolezza», che si esprime nell'attenzione ai bisogni reali delle persone e nella cura di un ambiente accogliente;
  • il coinvolgimento del giovane come primo responsabile e protagonista della propria formazione.
collegio universitario paolo VI metodo educativo
Abbracciando gli insegnamenti di Don Bosco e i fondamenti del Sistema Preventivo, il Collegio Paolo VI, quale luogo di formazione, appoggia e incentiva uno studio serio e aperto ai problemi sociali e culturali; la leale relazione educativa e il reciproco rispetto nella convivenza; il protagonismo giovanile nell'organizzazione di eventi e attività attraverso la partecipazione alla Consulta del Collegio; lo stare bene insieme come comunità giovanile, dando il giusto spazio alla distensione e al dialogo.